5 Minuti di lettura

L’intelligenza artificiale per scrivere testi: una rivoluzione per le PMI

L’intelligenza artificiale per scrivere testi: una rivoluzione per le PMI

Utilizzare l’intelligenza artificiale per scrivere testi è una buona idea? 

Quando parliamo di intelligenza artificiale (AI), parliamo di una delle tecnologie più avanzate e trasformative del nostro tempo. Il suo impatto si estende in vari campi, tra cui, appunto, la scrittura e, in particolare, la scrittura per attività di marketing delle PMI. 

Quello che fino a poco tempo fa era pura fantascienza, oggi è possibile: esistono strumenti capaci di generare contenuti, ottimi contenuti, in modo autonomo. 

In questo articolo esploreremo come funziona l’intelligenza artificiale per scrivere testi, quali sono i benefici che offre a imprese e professionisti e non solo. Ti forniremo alcuni esempi concreti di come l’AI può creare contenuti per diversi canali, quali sono i suoi limiti e consigli su come sfruttare al meglio questa tecnologia. 

Intelligenza artificiale per scrivere: cos’è?

Come può una macchina generare dei contenuti? L’AI per la scrittura di testi è una tecnologia che sta trasformando il modo in cui aziende e professionisti creano contenuti. 

Si basa su algoritmi avanzati e reti neurali artificiali che consentono di apprendere dai dati e dai testi esistenti tramite un processo chiamato “apprendimento automatico” o “addestramento”. 

Questo addestramento permette di generare nuovi contenuti basandosi su alcune linee guida. 

In altre parole, l’AI è in grado di scrivere testi coerenti e rilevanti in modo autonomo, imitando lo stile e la qualità degli umani. 

Ma entriamo più nel concreto: continua a leggere per fare luce sul potenziale che questa tecnologia offre alle aziende e ai professionisti.

Perché utilizzare l’intelligenza artificiale nella scrittura di testi?

Nel mondo veloce in cui viviamo è facile individuare i benefici principali che scrivere con l’intelligenza artificiale può portare al proprio business.

Innanzitutto, l’AI è incredibilmente veloce. Può generare contenuti scritti e grammaticalmente corretti in pochi secondi, permettendo agli imprenditori di risparmiare tempo prezioso

Questo fa dell’AI un collaboratore eccezionale, una risorsa da tenersi stretta. 

Esempi di testi che puoi chiedere all’AI

Quali contenuti possiamo chiedere all’AI di scrivere per il marketing? 

Ecco alcuni esempi: 

  • Articoli per il blog: L’AI può generare articoli informativi su una vasta gamma di argomenti. Puoi anche chiederle di ottimizzare un testo per una determinata keyword o di suggerirti gli argomenti principali da trattare.
  • Social Media: puoi utilizzare l’AI per scrivere post su social media che catturino l’attenzione del pubblico o per le tue ads. 
  • Email Marketing: ti aiuta a creare email persuasive per le tue campagne di email marketing o newsletter.
  • SMS: l’AI può generare testi brevi e immediati che puoi inviare come messaggio ai tuoi clienti per ricordare promozioni o appuntamenti.

L’intelligenza artificiale fa tutto da sola? Davvero basta fornire poche indicazioni per avere dei contenuti pronti da pubblicare? 

È importante non cadere nell’errore di pensare che l’AI oggi possa sostituirsi a determinate figure professionali. 

Per quanto sia innegabile il supporto che questa tecnologia può offrire; è altrettanto improbabile che possa dare risultati soddisfacenti a imprenditori che non hanno una conoscenza approfondita del marketing. 

Inoltre, dobbiamo tenere in considerazione alcuni fattori che possono risultare critici nell’utilizzo dell’AI. Approfondiamo questi aspetti di seguito. 

Come scrivere un testo con l’AI

Scrivere un testo con l’AI è un processo relativamente semplice. Per prima cosa è necessario avere accesso a uno strumento o a una piattaforma basata sull’AI. 

Il nostro Welpy sulla piattaforma Jooice, ad esempio, è uno smart marketing assistant basato sull’AI che utilizza un approccio “conversazionale”. Un approccio che permette di creare dei veri e propri dialoghi composti da domande e risposte. 

Oltre a generare contenuti scritti, aiuta a prendere decisioni importanti sulla strategia, a migliorare le performance delle attività e ad aumentare i profitti delle aziende, rendendosi un prezioso alleato per le PMI.

Come funziona nella pratica? Ti basta digitare delle domande o inserire descrizioni del testo che desideri e l’AI inizierà a darti informazioni o a generare il copy di cui hai bisogno. 

Non solo testi: l’AI fa anche molto di più

L’intelligenza artificiale può essere utilizzata anche in una fase precedente alla creazione del testo, per migliorare i copy o avere un aiuto nella strategia. Può aiutare professionisti e PMI quindi a:

  • Creare una strategia di contenuti: fornisci delle indicazioni sul tuo business e l’AI ti suggerirà i contenuti migliori da pubblicare.
  • Generare idee: hai già in mente i temi principali che vuoi trattare? Puoi chiedere all’intelligenza artificiale di aiutarti a creare un piano di contenuti e i canali migliori da utilizzare, ad esempio.
  • Scrivere testi: articoli per il blog, caption per i canali social, email, descrizioni di prodotto per il sito, etc. in pochi istanti puoi ottenere dei testi pronti – o quasi – per essere pubblicati. 
  • Ottimizzare testi: copia e incolla il tuo copy nella conversazione con la tua intelligenza artificiale e chiedi al software di ottimizzarlo secondo i criteri di cui hai bisogno. Puoi cambiare il tono di voce, ad esempio, rendere il testo più breve o ottimizzarlo per una keyword per la SEO.

E non è finita qui. L’intelligenza artificiale può anche aiutarti a scrivere report o redigere documenti tecnici inerenti al tuo business. 

Scrivere testi migliori con l’intelligenza artificiale: suggerimenti pratici

Attenzione. Se è vero che scrivere testi con l’AI può aiutarti a velocizzare tutto il processo di creazione di contenuti per il tuo business; è altrettanto vero che per avere un risultato ottimale, è importante seguire alcuni consigli

Alcune buone pratiche, infatti, possono aiutarti ad avere testi personalizzati e corretti. Ecco le principali.

Definisci il tuo obiettivo: di cosa si occupa il tuo business? Che tipo di contenuto desideri creare? Qual è il tuo pubblico target? Più riuscirai a dare informazioni chiare, più otterrai proposte accurate dall’AI.

Fornisci prompt chiari: i prompt sono delle “istruzioni” per comunicare all’AI il tipo di risposta che si desidera ottenere. Quando utilizzi l’AI, fornisci prompt dettagliati che indicano l’argomento, lo stile, il tono di voce e la lunghezza desiderati del testo. In questo modo, l’AI riuscirà a comprendere al meglio le tue intenzioni e tu otterrai un testo in linea con le tue aspettative.

Personalizza e migliora i risultati: l’AI può generare contenuti, certo, ma ha dei limiti. Può succedere che i testi che ti fornisce manchino di creatività e originalità e che non rispettino perfettamente il tono di voce del tuo brand. Il nostro consiglio? Assicurati sempre che i testi siano coerenti e che forniscano informazioni precise. E, nel caso, modifica e adatta i tuoi copy in modo che rispecchino il tuo stile e vadano sempre incontro alle esigenze del tuo pubblico. 

Continua a leggere per capire le sfide all’orizzonte per l’AI.

Il futuro dell’AI per scrivere testi

È innegabile che l’intelligenza artificiale stia rivoluzionando il modo di creare contenuti per imprese e professionisti. Permette di risparmiare tempo, risorse, di migliorare la produttività. 

Tuttavia, ci sono ancora alcune sfide all’orizzonte. 

Tra queste, emerge indubbiamente quella relativa all’etica e ai bias

I modelli di AI imparano attraverso dati e proprio attraverso questi dati possono ereditare pregiudizi esistenti o creare contenuti che possono risultare offensivi o fuorvianti. Migliorare l’etica e ridurre i bias richiede un lavoro di addestramento continuo, che non può essere messo in secondo piano. 

Un’altra sfida che accompagna questa evoluzione tecnologica coinvolge la creatività e l’originalità. Nonostante siano già stati fatti incredibili progressi negli ultimi anni, il futuro vuole un’intelligenza artificiale più creativa, più originale, in grado di ideare contenuti sempre nuovi.

Conclusione: intelligenza artificiale per scrivere testi, sì o no?

Per concludere, l’intelligenza artificiale per scrivere testi rappresenta una risorsa preziosa per chiunque abbia la necessità di scrivere contenuti per il proprio business. Permette di risparmiare tempo e risorse, può aumentare la produttività, può dare indicazioni preziose per il business e così via.

Tuttavia, è importante avere la giusta consapevolezza sia delle potenzialità sia dei limiti di questa tecnologia per ottenere risultati in termini di efficienza e qualità dei testi scritti. 

Al giorno d’oggi possiamo considerare l’AI uno strumento utile per determinate attività, ma siamo ancora lontani dal poter dire che possa fare le veci di un social media manager, di un copywriter professionista o di un funnel marketing specialist. 

Se vuoi far crescere la tua azienda, affidati a figure professionali che sappiano indirizzarti al meglio nella tua strategia di comunicazione. 

Prenota una consulenza gratuita oggi stesso con un nostro consulente.

Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo sui tuoi canali:

Ti è piaciuto l’articolo?
Condividilo sui tuoi canali:

Immagine di Giulia Osmani

Giulia Osmani

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LEGGI ALTRO

Siti del Gruppo

L’evoluzione, a portata di ogni azienda

I contenuti al centro del business

Il franchising dell’innovazione

L’ascesa del gaming

Un concentrato di digital marketing